Digital Training sulle principali piattaforme web: corsi e certificazioni Google, tutorial e guide su Facebook Business, consigli sui libri da leggere in ambito digital, video corsi, corsi sul Marketing e sulla SEO. Per una conoscenza a 360° del mondo digitale!

L’archiviazione in Cloud: i migliori servizi

L’archiviazione in Cloud: i migliori servizi

By francesco

In un mondo sempre più digitale ed interconnesso come quello in cui viviamo, l’archiviazione di file e dati in Cloud è una risorsa di cui non poter fare a meno. Siamo ormai soliti utilizzare diversi dispositivi, dal computer fisso fino ad arrivare a quelli mobile come smartphone e tablet, e allo stesso tempo abbiamo la necessità di avere a disposizione qualsiasi tipo di file in ogni momento. Lo stesso concetto che sta dietro l’archiviazione online, anche chiamata in Cloud, in cui un’azienda si prende la responsabilità di custodire i nostri dati in un server digitale e, tramite internet, ci permette di recuperarli da qualsiasi dispositivo. Essendo divenuta una risorsa così importante sono molti ormai i provider che forniscono questa opzione, sia il modo gratuito che non, e resta all’utente scegliere quale servizio ritiene più opportuno. Una scelta non facile che però proveremo a rendere più immediata attraverso questo articolo.

Google Drive

Nella grande infrastruttura proposta da Google troviamo anche un servizio di archiviazione digitale meglio conosciuto come Drive, integrato con Gmail e con il sistema operativo Chrome OS dell’azienda. Non solo consente di inviare allegati e-mail piuttosto pesanti, convertendoli in link Drive, ma allo stesso tempo offre anche uno spazio virtuale in cui poter lavorare simultaneamente sui file, magari con colleghi di lavoro o amici. L’offerta base gratuita include 15 GB da poter usare per ogni account, sempre con la possibilità di aumentare la memoria di archiviazione previo pagamento. 

OneDrive

Da quando Windows ha deciso di implementare la funzione di backup automatico in tutti i computer con Windows 10, anche OneDrive ha visto un netto aumento degli utilizzatori. Tutti i file salvati sul proprio PC verranno in automatico inviati anche in Cloud, permettendo una sincronizzazione ed una possibilità di backup estremamente veloce e precisa. Oltre ai vantaggi citati, troviamo come punto di forza anche la possibilità di integrare il servizio con Office per far sì che ogni file, e con esso le eventuali modifiche, possano essere recuperati facilmente online. Punto a sfavore sicuramente per l’offerta gratuita, che mette a disposizione solo 5 GB di memoria, mentre allettanti risultano i piani a pagamento che, oltre a fornire diverso spazio di archiviazione, comprendono anche l’abbonamento a Office per più dispositivi. 

iCloud

Per concludere, impossibile non citare il servizio in Cloud di casa Apple, il cui punto forte è sempre l’integrazione che il provider mette a disposizione per tutti i dispositivi prodotti dall’azienda. Il servizio nel complesso è decisamente più prestante ed efficiente di altre, anche se il problema rimangono sempre i soli 5 GB di archiviazione forniti in maniera gratuita. Nonostante ciò, i piani a pagamento sono invece molto convenienti: 1 euro al mese per 50 GB, 3 euro per 200 GB e 10 per 2 TB. Gli ultimi due piani proposti possono anche essere condivisi con familiari e conoscenti, avendo la possibilità di utilizzare anche account differenti. Insomma, se è vero che l’offerta è legata solo ai sistema Apple, essa è comunque una delle più convenienti online.



Syrus